Allele

Per allele si intende una particolare variante di un gene.

Uno stesso gene può non avere la stessa identica sequenza in tutti gli organismi in cui si trova, dato che incorrono mutazioni, per cui possiamo avere (come normalmente succede) varie versioni di uno stesso gene (in un organismo/popolazione/specie/ecc.). Alcune di queste potranno non avere effetti, altre sì (dipende dal tipo, dalla posizione e dal numero delle mutazioni).
Normalmente varie forme alleliche si identificano in base al loro effetto sul fenotipo.

Se un singolo individuo presenta forme (alleliche) diverse per un certo gene, si parla di condizione eterozigotica (eterozigosi) per quel gene (e per quell'individuo), mentre per i geni rappresentati da alleli uguali si parla di condizione omozigotica (omozigosi).

In una specie a corredo cromosomico diploide (o 2n), come l'uomo, ogni individuo può possedere al massimo, per ogni gene, 2 alleli diversi.

Vedi anche

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License