Floema

Il floema è il tessuto adibito al trasporto delle sostanze elaborate (linfa elaborata), dalle foglie a tutte le altre parti della pianta, dove vengono utilizzate ed in parte accumulate (linfa discendente).

Sinonimi: tessuto cribroso, libro, cribro. Il nome cribro deriva dal fatto che le pareti, specialmente le trasversali, sono fittamente perforate da pori, così da assumere l'aspetto di un crivello o cribro (lat. cribrum).

Origine

  • primaria in quanto può derivare dal procambio,
  • secondaria perché può differenziarsi dal cambio durante l'accrescimento secondario.

Costituzione

Il tessuto cribroso è costituito da:

  • elementi del cribro
    • tubi cribrosi
    • cellule cribrose
  • cellule compagne
  • cellule del parenchima del cribro
  • fibre liberiane o floematiche

Elementi del cribro

Entrambi i due tipi di elementi del cribro sono cellule vive, a differenza degli elementi dei vasi dello xilema.

Tubi cribrosi

I tubi cribrosi, caratteristici delle Angiosperme, sono costituiti da cellule vive (con citoplasma ridotto) a parete celluloso-pectica ed elastica sovrapposte in file e allungate nella direzione della fila, e poiché le loro pareti sono provviste di una quantità di perforazioni, i vari articoli di ogni tubo cribroso comunicano abbastanza liberamente tra di loro.
Il nucleo degenera precocemente, i ribosomi e il tonoplasto sono assenti, ma si conservano sia i mitocondri che i plastidi (amiloplasti e altri non-cloroplasti).
La funzionalità dei tubi cribrosi raramente supera una stagione vegetativa.

Cellule cribrose

Le cellule cribrose si trovano nelle Pteridofite e nelle Gimnosperme. Si tratta di cellule vive isolate, con pori di diametro inferiore a quelli presenti nei tubi cribrosi, e che si trovano nelle pareti laterali (e qualche volta in quelle terminali). Sono un tipo primitivo di elemento cribroso.

Cellule compagne o cellule annesse

Sono cellule parenchimatiche sorelle dei tubi cribrosi, ma hanno dimensioni ridotte nei loro confronti, e rispetto ad esse presentano un grande nucleo ed un citoplasma denso (con Golgi, ER, spesso cloroplasti e numerosi ribosomi). Queste cellule sono adibite a regolare il trasporto delle sostanze elaborate nei tubi cribrosi, e per questo compito sono ad essi strettamente connesse tramite i plasmodesmi.
Nelle Gimnosperme troviamo invece le cellule albuminose, che sembra abbiano la stessa funzione delle cellule compagne, pur presentando delle differenze a livello di ricchezza di materiali proteici.

Cellule del parenchima cribroso

Servono per il carico e lo scarico delle sostanze nutritive presenti nei tubi cribrosi, e sono quindi collegate fisiologicamente a queste cellule, sebbene in modo meno stretto delle cellule compagne.

Fibre floematiche o liberiane

Sono fibre sclerenchimatiche extraxilari presenti sia nel floema primario che in quello secondario.
Nel floema sono presenti anche le sclereidi, in combinazione o no con le fibre. Comunque, la distinzione tra fibre e sclereidi non è sempre netta, soprattutto se le sclereidi sono lunghe e sottili.

Bibliography
1. Maugini, pp.63-68

Vedi anche

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License